A partire da: € 3885 volo escluso

Durata: 8 giorni

Date di partenza su richiesta

Hotels
Quito: Hotel Quito o similare
Galapagos: MV Galapagos Legend

– Tutti trasferimenti, le visite e le escursioni specificate nel programma con servizio collettivo e guida parlante italiano
– Il trasferimento Guayaquil o Quito/aeroporto per l’imbarco alle Galapagos sarà effettuato con shuttle SIB
– Tutti gli ingressi per le visite nella parte continentale
– Servizio condiviso in crociera con guida parlante italiano
– Tutti i pasti specificati nel programma con acqua e succhi di frutta inclusi. All Inclusive sulla M/V Galapagos Legend
– Tutti i pernottamenti negli hotel specificati o similari
– Tassa Parco Nazionale delle Galapagos
– Biglietto Aereo Gayaquil/Baltra/Gayaquil
– Fuel Surcharge
– CGG Migration Control Card

– Voli intercontinentali
– Mance
– Bevande extra ai pasti
– Bevande soft drink/alcolici in crociera
– Extra di carattere personale
– Tutto quanto non menzionato ne “la quota comprende”

Itinerario

Arrivo a Quito, capitale dell’Ecuador, accoglienza in aeroporto e trasferimento presso l’Hotel Quito (o similare). Tempo a disposizione, cena libera e pernottamento.

Prima colazione e partenza per il Tour della città di Quito, il cui centro storico è stato dichiarato Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’Unesco, ed è senza dubbio uno dei quartieri coloniali meglio conservati di tutto il continente. La visita inizia dalla Piazza dell’Indipendenza, su cui affacciano la maestosa Cattedrale, il Palazzo Presidenziale, il Municipio e l’Arcivescovado. Si visiterà poi la Chiesa della Compania de Jesus ed il Monasterio di San Francesco, uno dei principali monumenti religiosi del Nuovo Mondo. La visita termina con una vista della città dal promontorio su cui sorge la Virgen del Panecillo. Pranzo libero e pomeriggio a disposizione per conoscere meglio la città, passeggiando tra le vie del Centro storico o visitando uno dei diversi Musei che ospita. Cena libera e pernottamento.

Prima colazione e partenza in direzione del coloratissimo mercato indigeno di Otavalo, che il mercoledì e sabato invade tutte le vie che circondano la piazza principale dell’omonima cittadina. Appena usciti da Quito si potrà ammirare il bellissimo paesaggio incorniciato di alte montagne e vulcani. Arrivo al Monumento della Metà del Mondo di Quitsato a Latitudine 0’00’00 che traccia la linea equatoriale; incontro con la guida specialistica locale per la spiegazione sul funzionamento dell’orologio solare. Arrivo ad Otavalo e visita del mercato indigeno, dove si potranno trovare bellissimi tessuti, ponchos, tappeti, maglioni, gilet, cappelli, amache ed un‘infinità di altri prodotti tipici dell’artigianato locale. Pranzo libero. Visita del villaggio Peguche, famoso per i tessitori e le botteghe di strumenti di fiato, proseguimento per Cotacachi, pittoresca città nota per l’elaborazione di articoli in pelle di qualsiasi tipo. Rientro a Quito e trasferimento in hotel. Pernottamento.

Prima colazione e trasferimento in aeroporto per l’imbarco sul volo diretto alle isole Galapagos, dove Charles Darwin gettò le basi della “Teoria dell’evoluzione”. Accoglienza dei passeggeri all’arrivo all’aeroporto di Baltra da parte delle nostre guide naturalistiche e trasferimento in bus (10 minuti) al porto per l’imbarco sulla M/V Galapagos Legend. Nel pomeriggio visita di Isola Mosquera con sbarco in acqua. L’isoletta di Mosquera si trova tra Nord Seymour e Baltra. Si tratta di un’isoletta di sabbia abitata da una grande colonia di leoni marini. È anche un luogo eccellente per osservare uccelli costieri tra cui aironi e gabbiano della lava. Sull’isola non vi è alcun sentiero o strada e i visitatori possono esplorarla con una certa libertà. Il territorio dell’isola è costituito da lava e sabbia. In alcuni punti dell’isola cresce la Sesuviumportulacastrum.

Livello di difficoltà: facile
Tipo di terreno: sabbioso
Durata: 90 minuti di camminata e snorkeling 

Sbarco bagnato sulla spiaggia di sabbia scura dell’isola di Santiago (cenere vulcanica) visitata da Darwin nel 1835. La prima parte del percorso è costituito da cenere vulcanica. Poi il terreno roccioso diventa parzialmente irregolare e la roccia basaltica disegna il litorale. Santiago è l’unico luogo dal terreno davvero suggestivo dalle coste stratificate. Sede di una varietà di uccelli stanziali e migratori, tra cui il bizzarro Giallo-Incoronato Nitticora, ed un’incredibile fauna marina tra cui aragoste, stelle e iguane marine che si cibano su letti di alghe al fianco di stupendi granchi colorati Sally Light foot. Le colonie di foche endemiche che nuotano in piscine di acqua fredda formate da rocce vulcaniche sono davvero uno spettacolo incredibile. Nel pomeriggio visita di Isola Rabida con sbarco in acqua (bagnato). La spiaggia di formazione vulcanica è di colore rosso scuro e frequentata da otarie. È considerato il centro geografico delle Galapagos poiché ha la maggior varietà di rocce vulcaniche delle isole. Da luglio a settembre è un buon periodo per osservare la nidificazione dei pellicani marroni tra gli arbusti salati. Si possono osservare anche i “piqueros” e 9 specie di fringuelli di Darwin.

Isola di Santiago
Difficoltà: media
Tipo di terreno: la prima parte piano, seconda parte semi rocciosa
Durata: 1 ora e 30 minuti di camminata / 1 ora di snorkeling

Isola Rabida
Livello di difficoltà: facile
Tipo di terreno: sabbioso – pianeggiante
Durata: 90 min. di camminata/1 ora di snorkeling/1 ora in barca

Sbarco in acqua sulla spiaggia nera vulcanica di Isola Isabela. A seconda della stagione si possono trovare le tartarughe, iguane terrestri e gli insoliti cormorani terrestri. Dopo una breve passeggiata si potrà godere dello snorkeling tra tartarughe marine, leoni marini e un certo numero di pesci rossi. La coloratissima vegetazione attira molti insetti, uccelli e rettili. Tempo per esplorare la barriera corallina, risultato di attività vulcanica con splendida vista del vulcano Alcedo. Durante la navigazione da Bahia Urbina al Tago Cove nella stagione fredda (da maggio a dicembre) è possibile vedere le balene. Nel pomeriggio approdo asciutto sull’isola più grande delle Galapagos dove scopriremo come l’eruzione dei suoi 5 vulcani l’hanno costituita. Il sentiero conduce al cratere laguna Darwin. Vista mozzafiato di campi di lava e formazioni vulcaniche. Qui sarà possibile avvistare varie speci di uccelli come la Poiana delle Galapagos, fringuelli di terra e di albero, pigliamosche e capinere gialle. Rientro in canoa lungo la costa piena di vita marina dove si ammira una varietà di uccelli marini come le sule, i cormorani, una grande colonia di pinguini delle Galapagos di soli 35 cm, l’unica specie al mondo che raggiunge l’emisfero settentrionale dell’Ecuador. Questi pinguini sono monogami e depongono le loro uova in piccole crepe di lava vicino a riva nelle parti più basse dell’isola. La popolazione di pinguini sull’isola raggiunge le 2.000 unità di cui molte vivono nella parte occidentale di Isabela. Altre sono sparse nel sud dell’isola. Infine, avremo la possibilità di fare snorkeling in acque profonde. Si ritiene che i pirati del XIX secolo abbiano lasciato graffiti o scritte come segno del loro passaggio sull’isola…testimonianza intrigante del passato dell’isola.

Isola Isabela – Mattina
Livello di difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: piano
Durata: 1 ora e 30 min di camminata / 1 ora di snorkeling

Isola Isabela – Pomeriggio
Livello di difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: ripido
Durata: 2 ora di camminata / 40 minuti di canoa / 1 ora di snorkeling in acque profonde

Punta Espinosa è l’unico punto di Fernandina da cui si potrà vedere l’Isola Isabela attraverso il Canale di Bolivar, un’area che vanta una grande diversità endemica e fauna delle Galapagos. Si potranno osservare esemplari delle più lunghe iguane di origini primitive mentre giocano con leoni marini e granchi. La visita offre l’occasione per incontrare cormorani atteri nel loro luogo di nidificazione, pinguini delle Galapagos e il “Re” dei predatori dell’arcipelago: il falco delle Galapagos. Le formazioni di lava “Pao-hoe-hoe” e “AA” coprono la maggior parte del terreno. La vegetazione sull’isola è scarsa, ma possiamo trovare il cactus Brachycereus e ampie zone lungo la costa ricoperte da mangrovie. Nel pomeriggio, visita di Punto Vicente, un promontorio con due insenature turchesi protette su entrambi i lati dei resti di un cono di tufo. Uno di loro, il Canale di Bolivar (uno dei più ricchi ecosistemi marini di tutto il mondo) è accessibile dal mare da passaggi idrici sotterranei; si tratta di un luogo eccellente per l’immersione in acque profonde. In questa parte delle isole Galapagos, il flusso delle correnti d’acqua fredda proveniente da Ovest, offrono un abbondante approvvigionamento di cibo per molte specie marine come pesci pippistrello dalle labbra rosse, cavallucci marini, pesci rana e polpi; il pesce sole e il pesce luna sono stati avvistati anche in prossimità delle pareti di roccia. È piuttosto comune vedere gruppi di delfini, leoni marini e tonni che vengono a cibarsi in queste acque. Le formazioni geologiche sono davvero impressionanti: una scogliera offre l’ambiente ideale per un giro in barca lungo la costa, dove si può vedere una grande varietà di uccelli marini e uccelli costieri, come ad esempio: sule, pellicani marroni, pinguini, cormorani delle Galapagos. Inoltre, nella stagione fredda (da maggio a dicembre), durante la navigazione da Punta Vicente Roca a Punta Espinosa, è possibile osservare le balene.

Isola Fernandina – Mattina
Difficoltà: media
Tipo di terreno: roccioso
Durata: 2 ore di camminata / 1 ora di snorkeling

Isola Fernandina – Pomeriggio
Difficolta: intermedio
Tipo di terreno: ripido
Durata: 1 ora di snorkeling e 1 ora di canoa

Sbarco asciutto sull’isola di Santa Cruz. Un percorso di 45 minuti in macchina ci porterà sulla parte alta dell’isola di Santa Cruz, che si trova a nord-ovest di Puerto Ayora, dove si trova una riserva naturale di tartarughe giganti. Questi enormi rettili che troverete lungo il percorso boscoso possono pesare tra i 250 ei 300 kg e possono vivere fino a 150-200 anni. L’esperienza di avvicinarsi tanto a loro, nel loro ambiente è senza dubbio un’avventura indimenticabile. Lungo questo percorso si potranno ammirare i contrasti dell’isola grazie alla varietà che offre questo ecosistema unico al mondo. Si potranno osservare diverse specie di uccelli tra cui fringuelli di terra e di albero e uccelli pigliamosche. Al termine della visita, trasferimento in aeroporto per il volo di riento a Guayaquil o Quito.

Difficoltà: facile
Tipo di terreno: pianeggiante, a volte fangoso (a seconda delle piogge)
Durata: 45 minuti in bus / 1 ore e 30 minuti di camminata

Contattaci

Lasciaci un messaggio per avere più informazioni su questo tour o struttura oppure chiamaci al +39 0422 296790.

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.